Sei qui: Home Viaggi Eataly a Genova

Eataly a Genova

Eataly a Genova

Il 25 aprile è stato inaugurato a Genova (più precisamente nell’area del Porto Antico all’ultimo piano della Palazzina Millo) Eataly, il celebre polo enogastronomico la cui genialità del nome è già di per se’ preludio alle meraviglie che offre.

Eat, come tutti sanno, in inglese significa mangiare (verbo to eat) e si legge it, che, seguito da “taly” fa leggere tutto d’un fiato Italy … genialissimo!

L’obbiettivo di Eataly è quello di diffondere la cultura enogastronomica delle Regioni italiane e dell'Italia per puntare alla valorizzazione delle produzioni locali.

Commerciale quanto vi pare, va bene, ma con l’impronta culturale che meritano la nostra cucina ed i nostri prodotti tipici.

Eataly è stato fondato da Oscar Farinetti che, abbandonato il settore dell’elettronica di consumo, ha dedicato le sue energie a questo progetto già realizzato a Torino all’interno del Lingotto e che ora vede sedi a Bologna, Roma, Milano, New York e Tokyo.

Ma cos’è in dettaglio Eataly?

E’ un ipermercato enogastronomico specializzato in prodotti tipici e di qualità e con aree didattiche e ristorative.

Quello di Genova si sviluppa per 2000 metri quadrati (con un’impagabile vista sul mare).

Visitiamolo virtualmente (per ora).

Un ascensore vi porta in cima alla palazzina nel Porto Antico di fronte al celebre ascensore panoramico "Bigo".

Ci si trova quindi in un’area enorme divisa in Settori.

All’entrata troverete il bar ed il comparto dolci; inoltrandovi nella struttura troverete il mercato della frutta e della verdura e quindi i banchi dei formaggi e dei salumi e, a concludere questo settore a tema, il Ristorante con 20 posti al banco e 50 ai tavoli che offre menu a base di verdure, formaggi e salumi.

Nella parte a nord si aprono l’area di vendita della carne, l’enoteca, dedicata maggiormente ai vini liguri e la panetteria dove vengono sfornate la focaccia tradizionale genovese, quella al formaggio di Recco rigorosamente realizzate secondo le ricette originali e dove si spande il profumo del pane di ogni forma e “pasta”.

Ma troverete anche la vera pizza napoletana che ormai non manca in ogni nostra Regione.

Un altro settore è destinato ai banchi di vendita della pasta con l’adiacente Ristorante dotato di 80 posti (tra banco e tavoli) e che serve, ovviamente, solo primi piatti.

Insomma tutto all’insegna dello slogan di Eataly: “Cuciniamo ciò che vendiamo e vendiamo ciò che cuciniamo”.

Poi ci sarà da “perdersi” nell’area dell’olio extravergine di oliva e dei vini, avendo la possibilità di incontrare molti produttori che vi spiegheranno le tecniche di coltivazione e produzione.

Ma non basta… ad Eataly ci sono anche le aree didattiche: quella dell’olio, quella dei vini liguri e quella delle cosiddette “Eccellenze liguri” per i piatti tradizionali.

Lanterna

Nell’area “vista a mare” vi serviranno aperitivi a base di vino e piccole degustazioni di piatti tipici liguri mentre a levante, con annessa una spettacolare terrazza da cui si gode un panorama indimenticabile, c’è il Ristorante di carne e pesce, molto chic, con cucina a vista e dotato di circa 60 posti guidato dallo Chef Enrico Panero che cura anche l'intera Ristorazione della struttura di Eataly.

Insomma, una mèta enogastronomica davvero speciale, che vi permetterà un’immersione nella genuinità e nella tipicità, il paradiso delle D.O.C. e delle D.O.P. e dei buongustai.

Una mèta che, secondo me, non deve mancare nei vostri itinerari turistici.

Margherita Maria Caruso Galanti

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter