Sei qui: Home Spettacolo
Il  labirinto  del  silenzio

Il labirinto del silenzio. Il dovere della giustizia

Come si forma una memoria condivisa? E come passare da un piano di responsabilità individuale a uno collettivo? Domande di per sé difficili ma rese ancora più ostiche se accostate alla elaborazione del nazismo e della Shoa nella Germania del dopoguerra.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
Stanley Kubric

"S is for Stanley", Kubric dietro le quinte

Visto in anteprima, prima della sua apparizione nelle sale e al prossimo festival di Berlino, il nuovo medio metraggio di Alex Infascelli, il documentario "S is for Stanley".

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
The revenant

Revenant. Oscar su commissione

Dunque la voglia (giustificata) di vincere il premio Oscar da parte di Leonardo Di Caprio si congiunge con il cinema mainstream di Alejandro Iñárritu. L’incontro produce il film del momento: Revenant, western ambientato nei mitici anni della Frontiera, agli inizi dell’800. E soprattutto c’è la natura che la fa da padrona, determinando i destini degli uomini e provocando con la propria spietata ferocia, gli avvenimenti narrati in questo kolossal su commissione.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
STRAVINSKIJ ALL’ARGENTINA

Stravinskij all'Argentina

LA SAGRA C’E’ DI IGOR

Nell’ambito della rassegna “Il Teatro che danza”, Virgilio Sieni porta in scena una nuova creazione di danza contemporanea.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Morte di un commesso viaggiatore, Teatro Argentina

Morte di un commesso viaggiatore all'Argentina

LANGUORI DI UN TEMPO CHE FU

Prima all’Argentina (seconda opera in cartellone quest’anno) del drammaturgo americano.

Un classico del Novecento, rappresentato per la prima volta nel 1949 a New York per la regia di Elia Kazan ”Morte di un commesso viaggiatore” è il testo più conosciuto di Arthur Miller.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
bella e perduta

Patria nostra

Pietro Marcello, originario di Caserta, ci aveva già regalato il magnifico documentario, vincitore del Film Fest di Torino del 2009, La bocca del lupo. In quel piccolo capolavoro Marcello aveva svelato i suoi soggetti preferiti: gli esclusi, la poesia della realtà, la crudeltà del destino spesso esercitato da altri, una rara capacità di mescolare documentario con elementi di finzione.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
La  legge  del  mercato  di  Stéphane  Brizé

La legge del mercato di Stéphane Brizé

Mercato della morte

Il cinema francese, nell’affrontare il tema del lavoro, ha descritto le derive e i guasti provocati dal neoliberismo ormai imperanti nel sistema sociale mondiale. Film come Risorse umane di Laurent Cantet, Due giorni e una notte dei fratelli Dardenne oppure le opere di Robert Guédiguian hanno promosso una riflessione critica sulla perversione del concetto di lavoro come attività nobilitante per l’essere umano.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
Deepan  di  Jacques  Audiard

Deepan, di Jacques Audiard: Noi non sappiamo niente

Noi occidentali non sappiamo niente: dell’inferno da dove provengono spesso i rifugiati malamente ospitati; dell’atroce sofferenza interiore generata dal sentimento di perdita e, a volte, della guerra portata come un indelebile vestito di cui è impossibile disfarsi.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
Il prezzo, dramma di Arthur Miller

Teatro Argentina: Il prezzo, di Arthur Miller

UN CHARLIE BROWN POLIZIOTTO

The Price, dramma di Arthur Miller, debuttò a Broadway nel 1968 per 429 repliche successive, in Italia ha avuto una sola messa in scena nel 1969 con Raf Vallone.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca

JORDI SAVALL FOLIAS & CANARIOS ALL’IUC

OSSIGENIAMOCI LE ORECCHIE

E’ una musica da ascoltare tutte le mattine, prima di gettarsi nelle varie occupazioni magari per evitare il Tavor; nulla di più tonico per corroborare lo spirito, tanto saporite sono queste note nutrite da maniere graziose e regali; amene e affascinanti, legami musicali che uniscono Europa e America.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Much  loved

Much loved: dominio e oblio

Distribuito dalla stessa casa che ha portato nelle sale italiane l’ultimo film di Panahi (Taxi Teheran), la Cinema del patron della BIM Valerio De Paolis fa centro un’altra volta con l’ultima opera del regista francese di origini marocchine Nabil Ayouch, Much loved.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli

"Domani mattina, alle otto", il romanzo di Maurizio Buonomo

All'inizio, l'autore si avvicina senza indulgenza al protagonista di questo romanzo, svelandone luci e ombre per poi accompagnarci lungo il percorso che Enea - questo è lo strano ma non casuale nome del protagonista - ha deciso di seguire per realizzare un suo strano progetto.

Leggi tutto...

  • Scritto da Redazione Spettacolo
Festival di Venezia 2015

Di che cosa parliamo quando parliamo di cinema

Alcune considerazioni sull’ultimo Festival del Cinema di Venezia (e sui festival in genere). Mi piacerebbe, qui, trattare il caso di tre bellissimi film presentati all’ultimo festival in laguna, dei loro destini e del loro significato, simbolico, ben al di là delle loro intenzioni essendo il cinema, in fondo, un’arte molto semplice: voglio fare un film, cerco i soldi, li trovo, lo faccio e lo presento al pubblico. Perché il cinema, come tutte le arti, non esiste senza lo sguardo dell’altro.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
Luca Barbareschi

Una tigre del Bengala allo zoo di Baghdad

BARBARESCHI RIAPRE L’ELISEO

METAMORFOSI TEATRALI

In modo gentile e garbato Luca Barbareschi saluta il pubblico alla fine dello spettacolo di cui è interprete e regista aprendo la nuova stagione dell’Eliseo.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca

Taxi Teheran, l’ambigua bellezza della realtà

Nonostante la condanna insensata a cui è stato condannato dal suo governo (domiciliazione coatta, divieto di girare film per 20 anni), il regista iraniano Jafar Panahi ci stupisce con la forza del suo cinema clandestino nel suo ultimo film Taxi Teheran, vincitore dell’Orso d’Oro all’ultimo Festival di Berlino.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli

Performance di Ottaviucci al Romaeuropa festival

Fabrizio Ottaviucci esegue John Cage – Sonatas and Interludes per pianoforte preparato (1946-48)

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Al Globe Theatre di Villa Borghese MOLTO RUMORE PER NULLA

Molto rumore per nulla, al Globe Theatre di Villa Borghese

UNA LUCIDA “CACIARA”

Lo scenario è sempre di grande effetto, un’afosa serata di agosto, il frinire delle cicale, l’intramontabile bellezza di Villa Borghese e, varcata la soglia del Globe, un tuffo nel mondo del Bardo.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Roma Fringe Festival 2015

Le città invisibili al Fringe Festival 2015

E LA CICCIA?

Ai piedi dell’angelone che rinfodera “er fero”, nei giardini di Castel Sant’Angelo, nelle orecchie gli echi di pucciniana memoria, si svolge la nuova edizione del Roma Fringe Festival.

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Céline Sciamma,  Diamante  nero

Diamante nero. Giovani, arrabbiati e belli

E’ sui nostri schermi l’ultimo film della regista francese Céline Sciamma, Diamante nero. Il titolo in italiano fa esplicito riferimento a una delle canzoni della colonna sonora, Diamond di Rihanna, ma non rende giustizia al cuore dell’opera come il titolo originale, Bande des filles (Banda di ragazze), ovvero la formazione, la ribellione ed il dolore di crescere in una banlieu parigina se si è una giovane donna nera e povera.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli
DER PARK regia Peter Stein

Der Park, regia Peter Stein. Teatro Argentina

Testo interessante questo del drammaturgo Botho Strauss, formatosi negli anni settanta alla Schaubűhne di Berlino ovest proprio con Peter Stein che nella sua indagine sull’alienazione nel nostro tempo inserisce spesso contaminazioni col mito e col profondo (forse con un eccessivo carico di spunti?).

Leggi tutto...

  • Scritto da Stefano Maria Palmitessa e Francesca Barreca
Il racconto dei racconti

Il racconto dei racconti - Basile kolossal

Fa piacere constatare come anche i registi italiani, coadiuvati da una produzione plurinazionale, siano capaci di sfornare kolossal epico-fantastici, con effetti speciali ma senza tralasciare la qualità della tradizione italica. Si sta parlando, evidentemente, del nuovo film di Matteo Garrone, presentato all’ultimo Festival di Cannes, Il racconto dei racconti.

Leggi tutto...

  • Scritto da Francesca Galli

Articoli in argomento

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter