Sei qui: Home Spettacolo Cinema Maraviglioso Boccaccio

Maraviglioso Boccaccio

Meraviglioso Boccaccio, Fratelli Taviani

Meravigliosi Taviani
Si sentono sempre più spesso alzarsi dalle lande italiche alti lai sullo stato comatoso del nostro cinema. Niente di più falso: basta andare a vedere l’ultimo film dei magnifici fratelli Taviani perché i disfattisti siano tacitati.

Maraviglioso Boccaccio non è soltanto un omaggio ad uno dei nostri più illustri scrittori ma anche un formidabile inno allo sguardo (cinematografico e umano), alla voluttà del guardare. Nell’epoca dell’intossicazione delle immagini, i registi toscani ci rammentano quanto è importante e, soprattutto, il motore che spinge a farlo.

In una meravigliosa Toscana, con paesaggi mozzafiato, Firenze è preda della terribile peste. Le persone muoiono come mosche, i rapporti umani si lacerano, la vita non ha più senso. Un gruppo di giovani (sette ragazze e tre ragazzi) decide di fuggire da tanto orrore e si rifugia in collina, in un sontuoso casale.

Qui, per amazzar il tempo, si raccontano l’un l’altro delle novelle. In un alternare di tragedia e commedia, i ragazzi ci illustrano la complessità del nascente rinascimento fiorentino: le passioni tra uomo e donna, i dolori della morte provocata dall’amore, le gelosie irriducibili dei padri per le proprie figlie, le trasgressioni entro le severe mura di un convento. Chi non conosce il Decamerone?

Maraviglioso Boccaccio è un film povero ma elegantissimo. I fratelli registi hanno speso proficuamente molte delle loro energie alla ricerca dei paesaggi giusti e dei volti adatti ad esaltare il racconto del grande fiorentino.

Le inquadrature sono spesso omaggi alla grande pittura, i corpi dei giovani esprimono vitalità e meraviglia e, in un connubio perfetto con la lussureggiante natura circostante, esprimono il sentimento del tempo. E poi c’è lo sguardo desiderante: di vita, di amore, di conoscenza. Nel film tutti guardano tutti, senza veli o sovrastrutture, ed anche lo spettatore entra nel gioco orchestrato dai Taviani.

Attraverso l’occhio della cinepresa noi diventiamo parte della storia (ed anche della Storia) e quindi totalmente coinvolti, senza bisogno di effetti speciali o scene di sesso improbabili e fredde. L’arte del saper mettere in scena il desiderio e il sentimento. Maravigliosi Taviani!

Il cast è tutto ottimo

ECCO IL TRAILER:

Un film di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Lello Arena, Paola Cortellesi, Carolina Crescentini, Flavio Parenti, Vittoria Puccini.
Drammatico, durata 120 min. - Italia 2015. - Teodora Film uscita giovedì 26 febbraio 2015

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter