Sei qui: Home Spettacolo Cinema 300 - L'alba di un impero

300 - L'alba di un impero

300 –  l’alba  di  un  impero, di  Noam  Murro

300 e una donna

Ogni tanto si ha voglia di andare a vedere un blockbuster: la musica martellante, l’immersione totale nell’azione ripetitiva, la violenza elevata a puro divertimento.

Non sfugge alla categoria 300 – L’alba di un impero, di Noam Murro (ghost director Zach Snyder, regista del primo 300). Il film, sequel ma anche prequel di quest’ultimo, è sempre tratto da una graphic novel di Frank Miller. Armata di infinita pazienza, causa sterminati trailers pre film, la vostra affezionata critica si reca al più vicino multiplex.

Il successo di 300 è dovuto alla qualità estetica: guerrieri greci, impegnati a combattere fino alla morte contro i persiani nella battaglia delle Termopoli, agiscono, parlano e muoiono come disegnati sullo schermo. I corpi sono veri ma spalmati sulla storia.

Una consistenza da fumetto, in movimento. Dove alcuni personaggi vengono o modificati (il potere smisurato incarnato dalla gigantesca figura di Serse) o inventati (il gobbo traditore). Tuttavia la Storia con la maiuscola viene rispettata e l’eroismo di Leonida e dei suoi uomini spartani cattura e ci trasporta nel mito.

In questo nuovo capitolo delle guerre persiane il numero dei personaggi cresce e la vicenda si arricchisce della presenza di Artemisia, regina di Alicarnasso e alleata di Serse.

Dopo la sconfitta alle Termopoli, i greci stretti intorno a Temistocle (Sullivan Stapleton), generale della flotta, si organizzano per combattere contro i persiani e il loro sterminato esercito. Tra di loro agisce la bella Artemisia (Eva Green), nel film con oscure origini, a capo di una flotta persiana.

Le battaglie in mare si susseguono, fino alla guerra di Salamina, apoteosi della vittoria greca, sotto gli occhi di Serse (Rodrigo Santoro), re dei re persiani.

Artemisia fu effettivamente una valorosa guerriera, rispettata e temuta da amici e nemici. Saggiamente sopravvisse alla guerra e si ritirò in patria con la benedizione del re persiano.

Ne parla con entusiasmo Erodoto nelle sue Storie. Nel film il personaggio è arricchito di sete di vendetta verso i greci e di attrazione sessuale nei confronti di Temistocle, rendendola più simile alla solita dark lady, e quindi più rassicurante per il pubblico, incline ad identificarsi con l’eroe Temistocle.

Ad ogni modo il divertimento è assicurato ed è bello pensare di sentire ancora parlare, nel 2014, delle gesta eroiche dei valorosi greci…

ECCO IL TRAILER:

Un film di Noam Murro. Con Sullivan Stapleton, Eva Green, Lena Headey, Andrei Claude, Mark Killeen. Titolo originale 300: Rise of An Empire. Azione, Ratings: Kids+16, durata 102 min. - USA 2014. - Warner Bros Italia uscita giovedì 6 marzo 2014

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter