Stoker, dinamiche familiari firmate Chan-wook park

Stoker, Chan-wook Park

Il primo film targato U.S.A del regista Chan-wook Park e un acuto ritratto della perdita dell’innocenza e dei segreti nascosti della upper-class americana, incorniciato da una sublime fotografia e dall’ottima performance dal cast.

Wook Park, regista di Old Boy (si quell’Old Boy, ci siamo capiti), abbandona le atmosfere punk e contemporanee dei suoi film coreani per immergersi in uno stile più gotico, benché sempre contemporaneo.

Il film segue le vicissitudini di India Stoker, ragazza chiusa ed introversa, all’indomani della morte del padre in un tragico incidente d’auto.

Il giorno stesso compare suo zio Charlie, viaggiatore del mondo, di cui India e la madre ignoravano l’esistenza.

Molto presto India comincia ad avere sospetti sullo zio e sul motivo della sua apparizione improvvisa.

Park crea un crescendo di suspense e tensione, pur con il suo stile fluido, con un ritmo poetico che ricorda Edgar Allan Poe.

In questo è aiutato dalla mirabile sceneggiatura di Wentworth Miller (l’attore di Prison Break, non sto scherzando) che crea personaggi complessi e maledetti ed un dialogo poetico e teatrale senza tuttavia risultare artificioso.

Menzione particolare va data agli attori principali. Nicole Kidman, interpreta la madre di India, bilanciandosi molto bene tra la sua disperazione per la perdita di un marito, pur ormai distante, e il progressivo deteriorasi dei rapporti con la figlia, e il desiderio che la spinge alla ricerca di un contatto fisico con Charlie.

Matthew Goode sembra uscito da un incubo, interpretando zio Charlie come una versione sofisticata ed elegante di Norman Bates.

Ma la palma va alla protagonista Mia Wasikowska, che crea un’India di una calma esteriore e passione interiore intensissime, come un liquido che bolla in una pentola coperta e che solo a tratti lasci intravedere un esile sbuffo di vapore , mischiando le trepidazioni dell’adolescente con le profondità di un’anima filosofica e guerriera.

In conclusione Stoker e un mirabile film che vi terrà incollati allo schermo e vi sorprenderà, ma non e’ leggero.

Magari non portateci un primo appuntamento, o amici impressionabili.

Stoker esce in Italia il 9 Maggio

Ecco il trailer: