Sei qui: Home Spettacolo Cinema Recensioni Telfener
Amore, un fatto/libro/film sul lettinoA cura di Umberta Telfener

Il lettino è simbolo del lavoro clinico psicoanalitico e anche se ormai non sempre se si va da una/o psicologo o da una/o psichiatra ci si stende, ugualmente questo simbolo rimane nella fantasia collettiva. Vorrei con questa rubrica “stendere” un film, un libro, un evento sul lettino e analizzarlo dal punto di vista della psiche. I fatti non arrivano alla nostra attenzione in maniera “neutra” ma inevitabilmente interpretiamo ciò che accade a seconda delle nostre lenti e dei nostri pregiudizi, spesso inconsapevoli, sempre inevitabili. Lo stesso accadimento avrà significati diversi a seconda di come lo guardiamo: il famoso bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. In questa rubrica la lente interpretativa è esplicita e condivisa con voi: quella del funzionamento della mente e delle regole più attuali delle discipline quali sociologia, antropologia, psicologia… Buona lettura!!!
Pollo alle prugne il film di Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi

Pollo alle prugne il film di Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi

Ci sono film che si godono lì per lì e non si vorrebbe finissero mai e film che a posteriori si ripensano nei particolari e producono una bella sensazione.

Pollo alle prugne
il film di Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi (2011) per me è della seconda specie.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Ciliegine, film diretto e interpretato da Laura Morante

Ciliegine, film diretto e interpretato da Laura Morante

Ciliegine, film diretto e interpretato da Laura Morante (2012), è sicuramente godibile e divertente, da vedere.

Amanda è una vera rompiscatole, una donna puntigliosa, tutta testa, che cerca il pelo nell’uovo e non perde occasione per considerarsi vittima degli uomini e della loro disattenzione e insensibilità.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener

To Rome with love, Woody Allen geniale e spiritoso

Ho trovato il film To Rome with love di Woody Allen (2012) geniale e spiritoso, surreale e divertente.

Divertente in quanto prevedibile nella trama, esasperato e prototipico del suo repertorio, onirico come i suoi ultimi film, burlesco come mai.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Il mio migliore incubo regia di Anne Fontaine, recensione

Il mio migliore incubo regia di Anne Fontaine, recensione

Il film Il mio migliore incubo regia di Anne Fontaine (2011), con la bravissima Isabelle Huppert e con Benoit Poelvoorde e André Dussolier, ha due anime.

Una è quella surreale e irriverente - assolutamente priva di ogni profondità e coerenza psicologica – che emerge da singoli episodi sufficientemente sconnessi in cui tutto può succedere e quello che succede fa quantomeno ridere/sorridere.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Marigold Hotel, un film di John Madden

Marigold Hotel, un film di John Madden

No, no, no. Non è vero che una donna scorbutica e piena di pregiudizi possa diventare una brava manager di un hotel in India, sorridente, efficiente e propositiva; che si muore quando e dove si vuole, facilmente, dopo aver rincontrato il proprio amore di una vita.

Non è vero che una donna settantenne che sembra una carta geografica riesce a conquistare un maharaja che la guarda con occhi adoranti, né che una moglie acida e insoddisfatta sia disponibile a mollare il marito prima di tornare in patria, con un gesto di consapevolezza e generosità.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Quasi amici (2011) di Olivier Nakache e Eric Toledano

Quasi amici (2011) di Olivier Nakache e Eric Toledano

Quasi amici (2011) è il divertente film francese di Olivier Nakache e Eric Toledano, con Francois Cluzet e Omar Sy, ambedue più che bravissimi.

Driss è un nero irruento e pieno di vita, appena uscito di prigione che non trova un proprio spazio psicologico neppure a casa con la sua famiglia.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Cosa piove dal cielo? è il nuovo film di Sabastiàn Borensztein

Cosa piove dal cielo? è il nuovo film di Sabastiàn Borensztein

Cosa piove dal cielo? è il nuovo film di Sabastiàn Borensztein, (2011). Un film dall’atmosfera completamente diversa dal precedente, Il segreto dei tuoi occhi (un giallo che si svolgeva negli anni ’50. Bellissimo).

Questo film è piacevole, lento e surreale, brillantemente interpretato da Ricardo Darin. Il protagonista è un uomo abitudinario, trattenuto nelle emozioni, scontroso, sensibile, solitario che ritiene che la vita non abbia senso e per confermarselo ogni giorno colleziona notizie improbabili e assurde dai giornali.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
La sorgente dell’amore (2011), recensione

La sorgente dell’amore (2011), recensione

Noi italiani siamo al settantaquattresimo posto nella classifica del gender gap, delle differenze di genere, dove il 90% degli uomini non ha mai acceso una lavatrice, il 70% del lavoro di cura ricade sulle donne, e le istituzioni sono abitate per l’80% da uomini.

Eppure ci sono paesi in cui queste percentuali arrivano al 100%, paesi che stanno molto peggio di noi. In un luogo tra il Marocco e il Medio oriente, nel buco del culo del mondo, c’è un paesino la cui storia viene narrata dal regista bulgaro Radu Mihaileanu nel film La fonte delle donne, tradotto in italiano La sorgente dell’amore (2011).

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Una separazione il film di Asghar Farhadi, recensione

Una separazione il film di Asghar Farhadi, recensione

Una separazione il film di Asghar Farhadi ha vinto molti premi: Oscar 2012 come miglior film straniero per il quale ha vinto anche un Golden Globe e l’Orso d’oro, mentre gli interpreti hanno vinto l’Orso d’argento per la migliore interpretazione maschile e femminile.

Un film che arriva dall’Iran dove vige la censura per cui è un film che tra le sfumature va interpretato. Simin vuole andare all’estero con la famiglia per non far crescere in patria la figlia undicenne, per sottrarla ad una società maschilista e darle l’opportunità di un mondo maggiormente paritario sulle questioni di genere.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Hugo Cabret

Hugo Cabret, il film di Martin Scorzese

Georges Meliès (1861-1938), regista e illusionista francese è considerato il secondo padre del cinema dopo i fratelli Lumière, colui che ha inventato il montaggio e che ha iniziato ad adoperare gli effetti speciali utilizzando le potenzialità illusionistiche del cinema.

Si sa che il 28 dicembre del 1895 ha visto il primo film dei fratelli Lumière in un lunapark ed è stato stregato dall’esperienza, facendola sua. Ha costruito un set a Parigi, una enorme serra dalla luce naturale, una casa cinematografica la Star film e ha girato circa 1.500 film tra il 1896 e il 1914, tra cui Viaggio nella luna (1902) il suo più famoso, per poi finire in bancarotta.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Un giorno questo dolore ti sarà utile, recensione

Un giorno questo dolore ti sarà utile, recensione

Un giorno questo dolore ti sarà utile è un bellissimo libro di Peter Cameron (2007) pubblicato da Adelphi, che nel 2008 ha vinto per la American Library Association il premio per il miglior libro per giovani adulti.

Si tratta di un romanzo di formazione, come Il giovane Holden di J.D. Salinger (1951). James, il diciottenne protagonista newyorkese del libro, James Sveck, è un ragazzo intelligente e sensibile ma totalmente isolato che ci intrattiene col suo dialogo interno, offrendoci uno sguardo sul mondo insolito, originale e ironico.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Gli sfiorati di Matteo Rovere (2011)

Gli sfiorati di Matteo Rovere (2011)

A me piacciono i film italiani che sono locali e piccoli piccoli ma raffinatamente psicologici e con uno sguardo ricercato sulle vite dei protagonisti. Oggi vorrei parlare del film Gli sfiorati di Matteo Rovere (2011) dal libro omonimo di Sandro Veronesi, godibilissimo (in questo caso il film è molto romano).

Un film che ci presenta una certa generazione attuale in cui i giovani sono “naturalmente” sfiorati e agli adulti conviene diventarlo, per sopravvivere.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Almanya, la mia famiglia va in Germania (2011) di Yasemin Samdereli

Almanya, la mia famiglia va in Germania (2011) di Yasemin Samdereli

Almanya, la mia famiglia va in Germania (2011) di Yasemin Samdereli è un film delicato e corale in cui una famiglia di Turchi Armeni va a lavorare in Germania e poi torna nella terra natia per una vacanza e per ristrutturare la casa che il nonno ha comprato (un rudere).

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Hysteria, film di Tanya Wexler (2011)

Hysteria, film di Tanya Wexler (2011)

I tempi sono maturi. Si calcola che il 66 % delle donne possieda, utilizzi o abbia utilizzato un oggetto sessuale durante l’amore (dati al 2008).

Ce ne sono che vibrano alla vostra musica preferita oppure piccoli dai colori della frutta da usare anche come portachiavi. Un dildo è un giocattolo sessuale, spesso a forma di pene, utilizzato in genere per la masturbazione, nei giochi erotici e nei preliminari.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Emotivi anonimi di Jean-Pierre Améris (2010)

Emotivi anonimi di Jean-Pierre Améris (2010)

Assumono un ruolo di osservatori del mondo, si sentono estranei nelle situazioni sociali, incapaci di condivisione e appartenenza, immaginano le relazioni intime come problematiche, sperimentano un vuoto relazionale profondo, sono dolorosamente timidi, inibiti e spaventati dagli altri; si sentono inadeguati malgrado prove contrarie perché l’esterno è sempre fonte di perturbazioni che non pensano di saper affrontare.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
The artist (Francia 2011) film del regista Michel Hazanavicius

The artist (Francia 2011) film del regista Michel Hazanavicius

The artist (Francia 2011) film del regista Michel Hazanavicius racconta l’America del 1927, il passaggio dal muto al film sonoro, quando viene prodotto Il cantante di jazz (The Jazz Singer), il primo film parlato della storia del cinema (l'anno successivo, nel 1928, Walt Disney presenta il suo primo cortometraggio con il personaggio di Topolino, intitolato Steamboat Willie).

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
Miracolo a Le Havre (2011) è un film di Aki Kaurismaki

Miracolo a Le Havre (2011) è un film di Aki Kaurismaki

Miracolo a Le Havre (2011) è un film di Aki Kaurismaki, regista finlandese, con André Wilms nella parte del lustrascarpe Marcel Marx.

Marcel guadagna pochi soldi e vive con la moglie Arletty e col cane Laika in una vita piccola piccola che sembra organizzata dal rispetto.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener

Midnight in Paris di Woody Allen

C’è chi dice che il film Midnight in Paris di Woody Allen (2011) sia semplicemente un trailer pubblicitario della città di Parigi; che, siccome il regista da poco ha ripreso a viaggiare il mondo, voglia far vedere attraverso i suoi occhi la sua ritrovata libertà e sia entusiasta di ciò che vede, città per città (prima Barcellona, il prossimo Roma), affamato di cultura europea.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener
E ora dove andiamo

E ora dove andiamo? (film 2011) - Telfener

E ora dove andiamo? (2011) un film di e con Nadine Labaki, girato in Libano, ha delle parti corali veramente belle ed un’idea di fondo forte e definita, quella che le donne connesse tra loro possono tentare di combattere la litigiosità sciocca degli uomini, che porta alla morte psicologica e reale; che unite possono iniziare un tragitto verso la consapevolezza e verso l’alfabetizzazione morale.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener

Drive (film 2011) - Telfener

Drive (2011) film di Nicolas Winding Refn dall’omonimo libro di James Sallis, in concorso al Festival di Cannes, mi è piaciuto molto.

Vi ho rintracciato un elemento che lo ha reso a me godibile: una centratura psicologica fredda e densa del personaggio, Ryan Gosling nuovo sex symbol di Hollywood, che si manifesta attraverso la forza che l’attore riesce a sprigionare e attraverso la sua determinazione concentrata, nel male e nel bene.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener

Avatar (film 2009) - Telfener

Ho finalmente visto Avatar (2009) scritto, diretto e prodotto da James Cameron il film che ha incassato di più nella storia del cinema, 3 Premi Oscar nel 2010, per la migliore fotografia, la migliore scenografia e i migliori effetti speciali.

Me lo sono goduto, senza però entusiasmarmi come speravo in quanto non propone un differente punto di vista, un salto di consapevolezza rispetto al sentire occidentale, nemmeno tra gli abitanti di Pandora.

Leggi tutto...

  • Scritto da Umberta Telfener

Articoli in argomento

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter