Sei qui: Home Salute Avellino:146 medici ricevevano indennità per pazienti morti o emigrati

Avellino:146 medici ricevevano indennità per pazienti morti o emigrati

Una truffa da 3 milioni di euro è stata scoperta dalla guardia di finanza ad Avellino: 146 medici ricevevano l’indennità per l’assistenza a pazienti che in realtà erano morti o emigrati all’estero.

L’indagine, cominciata lo scorso anno, aveva smascherato tutto grazie all’incrocio dei dati contenuti nell’anagrafe tributaria con quelli della Asl. Dal 2000 al 2008, però, l’Asl di Avellino ha corrisposto ai medici di base truffatori indennità per l’assistenza di 849 morti e 5.203 emigrati.

Denunciati 10 medici per aver prescritto farmaci a carico del Servizio sanitario nazionale a persone decedute, mentre i dirigenti della Asl, che hanno operato durante gli otto anni in questione, dovranno rispondere dell’ammanco per omessa vigilanza.

Tra i casi ancora sotto indagine, anche quello di un medico che ha prescritto un farmaco per ben 68 volte oltre la media provinciale.
 

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter