Alcol, anche un consumo moderato può portare alla demenza

Il consumo di bevande alcoliche, anche moderato, può aumentare il rischio di demenza senile. A lanciare l’allarme uno studio condotto dai ricercatori del Veterans Health Research Institute di San Francisco.

I dati raccolti dalla ricerca, che evidenziano l’influenza negativa degli alcolici sul cervello, sono stati resi noti durante l'Alzheimer's Association International Conference tenutasi a Vancouver (Canada).

Il gruppo di ricercatori di San Francisco ha osservato per 20 anni lo stato di salute di 1306 donne over 65: coloro che consumavano più alcol presentavano un rischio maggiore di disturbi cognitivi.

“Nel gruppo di donne anziane esaminate, il consumo moderato di alcol non aveva una funzione protettiva”, ha spiegato Tina Hoang a capo dello studio.

In particolare gli esperti hanno notato che le donne consumatrici moderate di alcol (dai 7 ai 14 drink a settimana), presentavano una maggiore probabilità di sviluppare problemi legati alla memoria, disturbo considerato un vero e proprio campanello d’allarme per una futura demenza.