Sei qui: Home Salute Aids: l'Hiv può essere vinto con le cure attuali, servono soldi e impegno politico

Aids: l'Hiv può essere vinto con le cure attuali, servono soldi e impegno politico

 Aids: l'Hiv può essere vinto con le cure attuali, servono soldi e impegno politicoAids, come al solito è sempre un problema di soldi e di volontà politica. Sono questi i nodi che le 25.000 persone, attese alla XIX International Aids Conference che si terrà a Washington dal 22 al 27 luglio, dovranno sciogliere.
Oltre agli scienziati parteciperanno star internazionali, politici e attivisti. In questi anni la scienza ha fatto passi da gigante per mettere a punto dei trattamenti in grado di tenere a bada il virus dell'HIV. La ricerca scientifica ha infatti messo a disposizione delle autorità sanitarie le armi necessarie per sconfiggere il virus.

Françoise Barré-Sinoussi, Nobel per la medicina nel 2008, ha infatti spiegato che "i modelli informatici ci dicono che se riuscissimo a dare il trattamento antiretrovirale a tutti entro il 2050, l'epidemia scomparirebbe".

I motivi per cui non si avvia l'azione sanitaria opportuna sono quelli di sempre: soldi, organizzazione e impegno politico.

Ma la scienza nel frattempo andata avanti e l'individuazione di una cura definitiva che non contempli l'assunzione a vita di farmaci contro la HIV sembrerebbe essere vicina. "Ci sono sviluppi promettenti", ha spiegato Barré-Sinoussi.

La scienziata ha così citato quello che tra gli addetti ai lavori è denominato "il caso del paziente di Berlino", un uomo colpito dalla leucemia e dal virus dell'HIV. Sottoposto ad un trapianto di midollo, l'uomo è guarito da entrambe le malattie. Il midollo proveniva da una persona immune all'HIV.

Un ulteriore strada percorribile si è aperta dopo aver compreso con quale meccanismo il virus si nasconde all'interno dell'organismo per poi fare improvvisamente la sua comparsa.

Insomma, i trattamenti per tenere a bada l'AIDS esistono e la cura definitiva potrebbe essere dietro l'angolo. Ora è necessario un chiaro e fattivo impegno politico per "garantire l'accesso alle cure e per aumentare la ricerca", aggiunge la scienziata.

La Conferenza dovrà dare queste risposte, staremo a vedere.

Per approfondire:
AIDS - Infezione da HIV Le donne rischiano di più

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter