Allo studio una dieta contro l’invecchiamento per gli over 65

La popolazione Europea sta invecchiando, tanto che si stima che nel 2030, gli over 65 arriveranno ad essere il 40% della popolazione, oggi il 25%, tanto da spingere la Comunità Europea, a stanziare 9 milioni d’euro, per il Progetto NU-Age, che mira ad elaborare una dieta in grado di ridurre ed ostacolare il processo d’invecchiamento.

Il progetto, coordinato da Claudio Franceschi, immunologo dell'Università di Bologna, vedrà coinvolte, 31 università europee, che studieranno per i prossimi 4 anni, lo stato di salute di 1.250 volontari, alla ricerca di un’alimentazione sana e completa di tutti gli elementi nutritivi necessari, elaborando anche cibi addizionati con vitamine e minerali per migliorare la dieta e combattere l’invecchiamento.

Varie le competenze dalle università euopee, che prendono parte al progetto, dai dietologi ai geriatri, dai genetisti ai biologi, per cercare di formulare una dieta, in grado di contrastare le infiammazioni, alla base di malattie come Alzheimer o diabete, utilizzando prodotti naturali, i cui benefici per la salute sono riconosciuti, come l’olio d’oliva o elaborandone di nuovi. (Fonte: Corriere di Bologna)

Per approfondire:

Le diete

Obesità e sovrappeso

Alimentazione e salute

Diete dimagranti: perdere peso in modo intelligente