Sei qui: Home

Articoli

Lavoro precario, disoccupazione e salute mentale

Un lavoro precario, di scarsa qualità o mal pagato è davvero in ogni caso meglio della disoccupazione, per lo stato mentale del lavoratore? Le politiche dei governi sembrano preferire questo tipo di lettura, ma secondo i ricercatori dell'Australian National University di Canberra, questo non tiene conto delle conseguenze nocive che un lavoro di scarsa qualità può avere sull’essere umano.

Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori australiani, hanno usato i dati, relativi a 7.155 persone in età lavorativa, contenuti in un sondaggio realizzato ogni anno con le famiglie australiane (Hilda), in cui si prendevano in considerazione vari aspetti della loro condizione lavorativa: complessità, aspettative, sicurezza e salario.

A prima vista, erano i disoccupati a mostrare uno stato mentale peggiore e questo iniziava a migliorare, quando arrivava un lavoro, ma prendendo in considerazione, anche altri fattori, come il livello d’istruzione e lo stato civile, la situazione cominciava a cambiare.

Poi, se il lavoro trovato era di scarsa qualità, le differenze non c’erano, anzi era migliore lo stato mentale dei disoccupati, tanto che se trovare un lavoro di qualità migliorava di 3 punti lo stato di salute mentale, un lavoro di scarsa qualità lo peggiorava di 5,6 punti.

Per gli autori, le politiche sul lavoro, che si basano solo sul fatto, che il lavoro migliori in ogni caso la condizione dell’essere umano ed il suo stato mentale, non tiene conto dell’impatto che è generato da un lavoro che presenti scarsa qualità, breve termine, non sicuro e mal pagato; cosa che invece dovrebbe essere tenuta in considerazione nel progetto di programmi d’occupazione e di benessere.

Lo studio (The psychosocial quality of work determines whether employment has benefits for mental health: results from a longitudinal national household panel survey), è stato pubblicato su Occupational and Environmental Medicine.

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter