Sei qui: Home Salute Carenza di organi: trapiantati polmoni rigenerati

Carenza di organi: trapiantati polmoni rigenerati

La carenza d’organi per il trapianto è uno dei problemi con il quale si confrontano, giornalmente chirurghi e pazienti perchè l’organo non è disponibile o non utilizzabile e purtroppo, non sempre è possibile mantenere in vita i malati nell’attesa.

Nel caso dei polmoni, solo il 15/20% di questi delicati organi è utilizzabile per il trapianto, poiché molti danni si possono verificare prima ancora dell’espianto, ma questo ha spinto ricercatori, chirurghi e medici su nuove strade e tecnologie.

Questo è quello che è avvenuto al Policlinico di Milano, dove un giovane di 24 anni Marco, ricoverato da settimane con gravi problemi respiratori, ha la fibrosi cistica dalla nascita, si aggrava ulteriormente e solo il collegamento alla macchina dell'Extra corporeal membrane oxygenation (Ecmo) lo mantiene in vita, ma il tempo rimasto è poco.

Organi disponibili non ce ne sono, allora chirurghi e anestesisti dell’Ospedale Milanese, decidono di usare dei polmoni, precedente scartati da altri ospedali perché non in perfette condizioni e tramite una tecnica, imparata a Toronto dal ricercatore Franco Valenza, rigenerali e renderli adatti per un trapianto.

Come si apprende dal Corriere della Sera, nella notte del 15 marzo, dopo aver ricevuto i polmoni ed averli rigenerati grazie a questa nuova tecnica, i sanitari, hanno prima verificato che tutte le funzionalità dell’organo fossero presenti e poi trapiantato con un intervento, durato 16 ore che ha avuto pieno successo.

Questo è il primo di questi interventi realizzato nel nostro Paese e pochi altri ne sono stati realizzati nel Mondo, ma tutti hanno dimostrato che la tecnica funziona, rende disponibili anche organi fino ad ieri ritenuti non utilizzabili, aumentando la loro disponibilità dal 15/20% al 30% e addirittura al 40%.

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter