Sei qui: Home Salute Antinfluenzale nelle madri protegge i neonati

Antinfluenzale nelle madri protegge i neonati

La vaccinazione materna contro i virus influenzali si associa a una significativa riduzione del rischio di infezione influenzale e ospedalizzazione per malattia simil-influenzale (Ili) nei figli fino al sesto mese d'età.

Nei bambini al secondo e terzo mese di vita si nota un aumento dei titoli anticorpali contro il virus. La ricerca prospettica osservazionale è stata condotta da Kate L. O'Brien della Johns Hopkins Bloomberg school of public health di Baltimora su 1.169 coppie madre-bambino delle riserve indiane Navajo e White mountain Apache.

Un totale di 160 coppie madre-bambino è stato sottoposto a prelievo del siero. Fra i bambini, si sono contate 193 (17%) ospedalizzazioni per Ili mentre 412 bambini (36%) sono stati sottoposti a una sola visita per Ili e 555 (48%) non hanno avuto episodi di Ili.

Il tasso di incidenza di Ili nei bambini di madri vaccinate o non vaccinate si è attestato rispettivamente su 7,2 e 6,7 per 1.000 giorni-persona. Nei bambini nati da donne vaccinate rispetto a quelli di donne non vaccinate, è stata registrata una riduzione del 41% del rischio di infezione da virus influenzale confermata in laboratorio (rischio relativo 0,59) e una riduzione del 39% del rischio di ospedalizzazione per Ili (rischio relativo 0,61).

Infine, nei figli di donne non vaccinate sono stati osservati titoli anticorpali anti-emoagglutinina più alti al secondo e terzo mese per tutti gli otto ceppi influenzali indagati nello studio.

Arch Pediatr Adolesc Med, 2010 Oct 4

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter