Sei qui: Home Salute Campagna 2009 su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule

Campagna 2009 su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule

Campagna 2009 su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule

La Campagna nazionale 2009 su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule è promossa dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e dalle Associazioni di settore (ACTI– ADMO – AIDO – AITF – ANED – FORUM – FEDERAZIONE LIVERPOOL – ASSOCIAZIONE MARTA RUSSO).

Le campagne nazionali, realizzate dal 2000 ad oggi, hanno contribuito a diffondere una corretta informazione e a sensibilizzare la popolazione sul tema della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule. Tutto ciò, al fine di favorire una maggiore consapevolezza sull’importanza di sottoscrivere la dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi e dei tessuti dopo la morte e far accrescere la conoscenza sui benefici del trapianto.

Gli obiettvi
Gli obiettivi della campagna 2009 si basano sulla necessità di comunicare al cittadino la sicurezza, trasparenza ed efficacia del sistema pubblico “trapianti”, aumentando la fiducia verso il sistema trapianti e la consapevolezza della scelta di donare come gesto di responsabilità sociale.

I progetti correlati
Nel 2009, accanto al prosieguo dei progetti avviati negli scorsi anni, come:

è stata rivolta particolare attenzione alle iniziative dirette ai giovanissimi, come:

  • il concorso di cortometraggi “3 minuti per la vita” e il progetto per le scuole elementari.

Le Giornate nazionali: 3-10 maggio 2009

Il momento più significativo della campagna sarà costituito dall’organizzazione delle Giornate nazionali per i trapianti di organi, tessuti e cellule, dal 3 al 10 maggio, giunte quest’anno alla XII edizione.

Lo slogan scelto per questa edizione è "Un donatore moltiplica la vita", un messaggio che sottolinea l'importanza del gesto della donazione come atto di solidarietà che permette, a chi riceve un trapianto, di ricominciare a condurre una vita normale, tornando al lavoro, a praticare sport e soprattutto a progettare un futuro, con una famiglia e dei figli. È proprio con la nascita di un figlio, dopo la malattia e il trapianto, che il gesto della donazione diviene ancora più significativo.

La decisione di donare gli organi, soprattutto quando sono le famiglie dei donatori ad esprimere questa volontà, è la testimonianza di un forte sentimento di solidarietà sociale e di altruismo.

Per questo motivo, quest'anno, in occasione delle Giornate Nazionali, alcune famiglie di donatori e un folto gruppo di trapiantati diventati genitori sarà ricevuto, insieme ai propri figli, dal Presidente della Repubblica e dal Papa Benedetto XVI per testimoniare che un gesto di solidarietà come la donazione degli organi moltiplica davvero la vita!

Per ricevere informazioni sulle iniziative nazionali e locali, organizzate in occasione delle Giornate Nazionali su Donazione e Trapianto, chiama il numero verde del Centro Nazionale Trapianti 800 333 033 o visita il sito ufficiale delle Giornate Nazionali 2009.

Materiali scaricabili

Siti correlati

Consulta anche:

Articoli in argomento

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter