Sei qui: Home Salute Cani e gatti italiani sono i più grassi d’Europa

Cani e gatti italiani sono i più grassi d’Europa

Obesità felina e canina, l’Italia detiene il primato in Europa. Gli animali domestici nostrani sono quelli più in sovrappeso con tutti i problemi di salute che ne derivano.

Troppe calorie per i nostri cani o gatti, sono i dati che emergono dal sondaggio portato a termine dal YouGov per Hill’s Pet Nutrition.

I proprietari italiani (29%) rispondono che i loro animali sono in sovrappeso in relazione sia all’età che alla razza. In realtà la percentuale potrebbe non essere rappresentativa della situazione. 

Infatti i possessori di animali domestici intervistati, se messi davanti a delle fotografie con cani e gatti di diverse stazze rivelano una differente realtà. I sondaggisti hanno mostrato le immagini chiedendo di indicare quali raffigurassero meglio i loro animali, ecco che in base alle risposte emerge che il 95% dei gatti e il 63% dei cani sono in sovrappeso.

L’indagine è stata svolta su 4.300 europei possessori di animali domestici, 1.300 erano italiani. I risultati del lavoro indicano inoltre i motivi dell’eccessivo apporto calorico e di grassi. Se il 26% dei cani viene prevalentemente nutrito con gli avanzi dei pasti dei loro padroni, il 28% dei gatti viene invece ‘viziato’ con le più svariate ghiottonerie, oltre ad avere nella ciotola i resti degli umani pasti.

Rispetto al resto degli europei intervistati, le percentuali italiane sono decisamente più alte. Il 17% in Francia, il 13% in Gran Bretagna, l’8% nei Paesi Bassi.

Anche negli Stati Uniti gli animali da compagnia non scherzano in fatto di eccesso di peso. Motivo per cui lo scorso anno la scuola di medicina veterinaria della Tufts University (Massachusetts), ha aperto una clinica per la cura dell’obesità degli animali domestici.

Il lavoro non mancherebbe, considerato che la stima formulata dalla clinica è che il 60% degli animali casalinghi sarebbe in sovrappeso.

I danni dovuti all’eccesso di peso si ripercuotono soprattutto sul sistema cardiovascolare con malattie cardiache e diabete. A questa evidenza non sfuggono gli esseri umani, ma nemmeno gatti e cani che vengono colpiti da malattie ai reni ed al cuore.

Insomma, il sovrappeso fa male a prescindere dalla specie. Chi possiede un animale dovrebbe curarne meglio  l’alimentazione. Ma forse non solo quella del fedele amico, anche la propria.

L’importanza di mantenere il peso nella norma è ormai un tormentone condiviso da tutti gli specialisti. Il peso in eccesso va perduto e allora, se a dover dimagrire non è solo il gatto ma anche il suo padrone, è una grande occasione per farlo insieme.

I dati di una ricerca condotta nel 2006 dal Wellness Institute della Northwestern University di Chicago, hanno rivelato che i padroni di cani che avevano seguito per un anno un programma per dimagrire insieme ai loro amici a quattro zampe, avevano perso in media 5 kg, gli stessi perduti anche dai cani.

IN ARGOMENTO:

Quando si è obesi e quando in sovrappeso?

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter