Sei qui: Home Salute Contro i capelli bianchi o brizzolati arriva una cura definitiva

Contro i capelli bianchi o brizzolati arriva una cura definitiva

Una ricerca condotta dalla University of Bradford con l'Institute for Pigmentary Disorders e la EM Arndt University Greifswald e pubblicata su The Faseb Journal, ha stabilito che a fare sbiancare le chiome è un eccesso di stress ossidativo, con conseguente accumulo di perossido di idrogeno nel bulbo pilifero dei capelli.

A ciò si può porre rimedio usando una crema topica a base di un particolare enzima, chiamato PC-KUS (pseudocatalasi modificata) che si attiverebbe sotto i raggi ultravioletti di tipo B per ripigmentare capelli, sopracciglia e pelle privi di melanina.

Gli studiosi hanno osservato un gruppo internazionale di 2411 persone affette da vitiligine di differente livello, che provoca chiazze bianche su pelle, capelli, peli, ciglia e sopracciglia, scoprendo che ad alcune forme della malattia corrisponde una evidente diminuzione delle capacità antiossidanti da parte di alcuni enzimi e quindi il massiccio accumulo di stress ossidativo.

Tra questi, a 57 è stata diagnosticata vitiligine rigorosamente segmentale (SSV), e a 76 vitiligine mista. Hanno così scoperto, per la prima volta, che i pazienti affetti dalla vitiligine rigorosamente segmentale (SSV), con particolare e determinata distribuzione dei sintomi sulla pelle e nelle ciglia, mostrava lo stesso stress ossidativo osservato nella più frequente vitiligine non-segmentale (NSV)

Il gruppo di ricercatori che ha scoperto questa terapia è coordinato dalla dottoressa Karin U. Schallreuter dell'Istituto per le Malattie Pigmentarie, la quale ha affermato che “Dopo anni di tentativi, per la prima volta, abbiamo ottenuto un rimedio che va alla radice del problema dell'ingrigimento dei capelli e che dà buoni risultati anche per la vitiligine, condizione che provoca disagio emotivo e sociale in molte persone".

"Fino a oggi, è al di là di ogni dubbio, la perdita localizzata e improvvisa di colore della pelle e dei capelli può influenzare le persone in molti modi fondamentali. Il miglioramento della qualità della vita dopo il successo nella ri-pigmentazione totale, e anche parziale, è stato documentato", ha detto la Schallreuter.

Presto quindi i capelli bianchi potrebbero essere soltanto un ricordo. Si potrà essere mori anche a ottant'anni con una cura che ricolora il capello e che, probabilmente metterà in crisi i produttori di tinture per capelli che presto dovranno cambiare lavoro.

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter