Sei qui: Home Posta del cuore Lettere Amore: tutto e subito!

Amore: tutto e subito!

Amore, tutto e subitoBuonasera dottoressa,

ho 22 anni e da circa un paio di settimane frequento un ragazzo mio coetaneo. Lui è uscito da pochi mesi da una storia importante durata più di tre anni e subito è partito un po' con le mani avanti dicendomi "mai dire mai nella vita, a me fa piacere conoscerti ma non credo di volere una frequentazione seria in questo momento, quindi preferisco esser sincero e dirtelo subito e lascio a te decidere cosa vuoi fare".


Premetto che lui è un tipo molto fiero, apparentemente molto sicuro di se e molto estroverso.
Abbiamo così iniziato a vederci e a sentirci regolarmente e da subito il suo atteggiamento mi è parso molto diverso da ciò che fu la sua premessa: lui è molto dolce, rispettoso, si fa sentire tutti i giorni e ha disdetto anche degli impegni pur di uscire con me, facendo degli orari assurdi come stare in giro fino alle 6 del mattino quando poi il giorno dopo lavora.

La prima notte che abbiamo dormito assieme è stato lui il primo a non voler fare sesso (cosa che solitamente i ragazzi che non vogliono una storia seria hanno come prerogativa). La seconda volta lo abbiamo fatto ma ho quasi dovuto impormi io... dato che lui si spingeva molto con i preliminari (anche molto spinti), ma sul punto di iniziare si tirava indietro.. e mi fermava se prendevo l'iniziativa continuando a ripetermi di fare piano e di rallentare o, addirittura, mettendosi a parlare del più e del meno distaccandosi totalmente e restando totalmente passivo.. per poi fermarmi del tutto "uscendo".

Un paio di sere dopo lui mi chiese di uscire e io quasi a voler vedere la sua reazione gli risposi "ok, se vuoi va bene, però sappi che ho il ciclo e quindi non si può fare nulla". Lui si è quasi offeso a questa mia frase dicendomi che mi ha chiesto di uscire perché aveva piacere di vedermi e farmi le coccole e del sesso non gliene importava nulla.

Nel periodo del mio ciclo siamo usciti un paio di volte, lui sempre molto dolce affettuoso e disponibile senza per nulla farmi pesare la mancanza di intimità.

Terminato il ciclo abbiamo passato la notte insieme... ed è stata praticamente la fotocopia del secondo appuntamento. Lui andava andava andava... e al momento della penetrazione si tirava indietro.. e se prendevo l'iniziativa io mi fermava dopo poco. E quindi alla fine non abbiamo concluso nulla... o meglio, lui faceva di tutto per dar piacere a me in modi alternativi ma sembrava quasi non volesse che io ricambiassi.

Ci siamo visti ieri sera... e ancora la stessa storia: io prendo l'iniziativa, lui inizia a fare dei gemiti e poco dopo mi ferma e mi dice che gli piace tantissimo... allora perché diavolo mi fermi?

Ovviamente non è bello da parte mia perché mi sento un po' rifiutata, quasi presa in giro, mi sembra di non piacergli,sento che c'è qualcosa che non va in me. Così ieri sera ho provato a parlargliene e lui mi ha assicurato che non è così, che non mi prende in giro, che gli piace veramente e che non finge come io l'ho accusato di fare e adduce scuse assurde al suo atteggiamento (es. sono stanco, sono a disagio a stare a casa tua..).

Alla fine ieri sera dopo aver parlato lo abbiamo fatto, sempre quasi sotto imposizione mia. E lui come la volta prima ha raggiunto l'orgasmo poco dopo.

Se provo a vederla analiticamente posso pensare che sia questo il problema.. che magari si fa dei problemi perché non dura tantissimo. Quando ieri ha provato un po’ a giustificarsi dicendomi "di solito non duro così poco" io gli ho spiegato dolcemente che non si deve preoccupare, che va bene così e che sono stata bene.. e così ci siamo lasciati affettuosamente.

Io non so davvero che fare e cosa pensare. Per intanto oggi lui non si è ancora fatto sentire,quando di solito mi manda il buongiorno appena sveglio e ci sentiamo più volte nell’arco della giornata.. e tenendo presente che nonostante il suo atteggiamento che lo fa sembrare molto preso, lui di tanto in tanto mi ribadisce che non vuole impegnarsi seriamente.

A me lui piace molto e sto bene.. non mi era mai capitato nessun ragazzo che stava sveglio tutta notte solo per accarezzarmi e baciarmi e stringermi... e non so se credere alle sue parole o al suo atteggiamento che mi sembrano in netta contrapposizione.

Cosa ne pensa? Cosa mi consiglia?
Grazie di tutto


Ma perché noi donne appena un uomo va piano o ci chiede tempo (prima succedeva che tempo lo chiedessero le donne) vogliamo tutto e subito e rischiamo di diventare dipendenti dalle conferme del partner già dal primo incontro? Questo ragazzo ti ha chiesto di andare piano e tu, invece di goderti i preliminari (che poi spesso sono la parte più divertente del sesso, non trovi?), invece di amplificare la parte adolescente di te e giocare andando piano, ti sei messa a correre e a chiedergli la penetrazione, quasi fosse una prova d'amore e una conferma del tuo esistere.

Potevi aspettare, goderti l'attesa, andare piano - che è rispettoso di tutti e due, il tempo per vedere se vi piacete davvero, se ne vale la pena - e invece sei entrata in sfida.

Così si perde la possibilità dell'intimità e il sesso diventa qualcosa che con l'incontro delle due persone ha poco a che fare. Non è intimità il sesso fatto subito e come conferma, perché l'intimità è la capacità di sintonizzarsi sull'altro e di mettere in comune i desideri e i bisogni reciproci. Intimità è incontro e questa volta ancora non c'è stato incontro, malgrado il sesso.

Perché hai così bisogno di conferme? Perché le cerchi nel sesso anziché nell'amicizia e nella vicinanza di due cuori e due menti?

Cosa penso? Che forse lui non si è sentito compreso e che tu anziché mostrargli le tue parti più belle (pensieri, emozioni, sensibilità) credi che i rapporti amorosi siano un luogo in cui ricevere una conferma di te e del fatto che sei amabile.
Cercala in te stessa questa conferma, non la delegare al primo che passa, almeno non subito. Aspetta a conoscerlo meglio e a mostrarti al meglio.

La vostra storia avrà un seguito? Dipende anche dalla tua capacità di recuperare te stessa e alcune sicurezze e non consegnarti all'altro solo perché fa il prezioso.
Inboccalupo
Umberta

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter