Sei qui: Home Politica Ballottaggi, Berlusconi è la soluzione o il problema?

Ballottaggi, Berlusconi è la soluzione o il problema?

Ballottaggio, Berlusconi è la soluzione o il problema? "Con Bossi è andata molto bene", è il commento che filtra nell'entourage berlusconiano dopo l'incontro di Palazzo Chigi. "Siamo compatti, c'è la volontà di andare avanti su tutto", frasi tranquillizzanti per cancellare quel "Non ci faremo trascinare a fondo" pronunciato da Bossi e da molti interpretato come un avviso al premier.

Ignazio La Russa dice che non ci sarà nessuna ripercussione sul governo e che a Milano "vinceremo di due punti". Insomma, tutto tranquillo nonostante il silenzio di Berlusconi prosegua dopo i risultati elettorali.

Il Cavaliere evita dichiarazioni pubbliche, la strategia da qui al ballottaggio di Milano, decisivo per le sorti del governo, è ancora da stabilire. Magari il premier vorrebbe tornare in campo in prima persona con un comizio insieme a Bossi.

Riunioni ed incontri a Palazzo Grazioli proseguono senza sosta perché la domanda che tutti si fanno sottovoce è: dopo i risultati del primo turno, Berlusconi è ancora un valore aggiunto per il centrodestra? Insomma, il Cavaliere può essere la soluzione o è il problema?

Al momento il giudizio è sospeso così come l'attività parlamentare dopo il disastro di due giorni fa in cui la maggioranza è andata sotto per cinque volte.

I Responsabili, principali imputati per le assenze in aula sono in ordine sparso e nel Pdl voci sempre meno isolate come Scajola e Miccichè chiedono una rifondazione del partito in nome della vecchia Forza Italia.

Per non incontrare alleati, ministri inquieti e avversari il premier ha disertato anche quest'anno la festa della Polizia dove invece c'erano Napolitano, Schifani e Fini che ha scambiato qualche parola con Gianni Letta.

Per Berlusconi sembra di poca consolazione il fatto che l'odiato presidente della Camera rischi di perdere altri pezzi. L'Assemblea di Futuro e Libertà dovrà ratificare la linea decisa sui ballottaggi, nessun appoggio ai candidati, sia di centrodestra che di centrosinistra.

Urso e Ronchi hanno già espresso il loro sostegno a Letizia Moratti e non intendono ritirarlo. Ronchi si è già dimesso da presidente dell'Assemblea, Urso promette battaglia, l'addio è ad un passo ma in campo opposto potrebbero trovare solo macerie.

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter