Sei qui: Home Lavoro Stress e lavoro correlato, l’impatto sulla donna

Stress e lavoro correlato, l’impatto sulla donna

Dal 1° gennaio 2011 i datori di lavoro, pubblici e privati, hanno l’obbligo di esaminare le fonti di rischio da stress e di inserirle nella valutazione del rischio aziendale, secondo quanto stabilito dalle Linee Guida approvate da una apposita Commissione istituita presso il Ministero del Lavoro e in applicazione al decreto legislativo 81/2008 sullo stress lavoro correlato.

I costi di questa problematica sono stati stimati in Europa nell’ordine dell’1% del Pil e quindi risultano fondamentali le azioni di prevenzione collettiva, counselling, problem solving e le attività di promozione della salute all’interno delle imprese.

Per questo O.N.Da, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, che dal 2005 studia le patologie e le problematiche di salute che colpiscono più frequentemente l’universo femminile, in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, presenta alla stampa gli strumenti clinici offerti alle aziende per affrontare lo stress femminile in ambito lavorativo: sono infatti le donne che soffrono maggiormente, a causa del loro ‘triplo ruolo sociale’ (lavoratrici, madri, caregiver), il rischio di stress da lavoro.

Questa conferenza stampa è il primo step di un percorso articolato che vedrà coinvolte altre realtà scientifiche e professionali.

L’impatto sulla donna e gli strumenti clinici per affrontarlo

Milano, 13 Ottobre 2011 ore 11.00

Corso di Porta Nuova, 23

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter