Il panettone

PanettoneSul panettone (milanese si sa) ci sono molte leggende e la sua origine non è affatto documentata.

Una racconta che alla Corte di Ludovico il Moro, il Cuoco bruciò il dolce ed un tale Toni,  garzone di cucina portò in tavola una cosa di sua invenzione fatta con avanzi di pasta di pane, zucchero, burro e canditi.

Il dolce fu battezzato dal Duca Pan di Toni.

Un’altra parla di un  cavaliere, Ughetto degli Antellari,  il quale,  innamorato della figlia del fornaio di Corte, per conquistarla si finse apprendista fornaio e preparò un dolce da offrirle fatto di pasta di pane, zucchero, uvetta e canditi.

Una terza ci racconta di Ughetta,  (che in milanese significa uvetta) una monaca di un convento poverissimo che per festeggiare il Natale preparò per le sue consorelle un pane al cui impasto aggiunse zucchero, burro, canditi ed uvetta , tracciando con il coltello una croce sulla sommità del dolce, in segno di benedizione.

A parte le leggende il panettone nacque nel XV Secolo e divenne sempre più popolare, prima in Lombardia

E poi in tutta Italia diventando il dolce simbolo del Natale. Da tempo si cerca anche di ottenerne la DOP.

RICETTE delle FESTE

Margherita Maria Caruso Galanti