Sei qui: Home Salute Aborti: numero in netto calo con contraccezione gratuita

Aborti: numero in netto calo con contraccezione gratuita



La contraccezione gratuita aiuterebbe notevolmente a diminuire il numero di aborti tra le giovani ragazze, questo il risultato di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di St. Louis.

La ricerca ha coinvolto donne non assicurate o con basso reddito, alle quali è stato concesso di scegliere il metodo contraccettivo preferito in modo gratuito. Gli impianti sottocutanei, che durano tre anni e la cui spesa ammonta ad alcune centinaia di dollari, sono stati scelti dalla maggior parte delle donne.

Avere a disposizione contraccettivi, senza dover affrontare alcuna spesa, può dunque far crollare il numero delle interruzioni di gravidanza fino all’80% per le teenager. Sul 50% delle gravidanze indesiderate, l’aborto è la soluzione scelta nel 43% dei casi. Sono soprattutto le donne con basso reddito, e le teenager, a optare per tale scelta.

Per questo motivo anche i ricercatori sono a favore dell’iniziativa che porterebbe i datori di lavoro, dal primo gennaio, a offrire copertura sanitaria della contraccezione alle donne lavoratrici.

"Come società - ha detto Alina Salganicoff, della Kaiser Family Foundation - dovremmo volere la riduzione di gravidanze inattese e aborti. Questo studio ha dimostrato che la contraccezione gratuita ci aiuta a farlo".

Non favorevoli alle norme volute da Obama, al fine di sostenere il controllo delle nascite, ci sono però la destra conservatrice e le associazioni cattoliche.

IN ARGOMENTO:

Impianto contraccettivo sottocutaneo


left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter