Sei qui: Home Salute Alzheimer: mangiare pesce riduce il rischio di 5 volte

Alzheimer: mangiare pesce riduce il rischio di 5 volte



Alzheimer: mangiare pesce contro l'AlzheimerAncora notizie sulla salute e sull'alimentazione. Questa volta si parla di Alzheimer e uno studio riferisce che mangiare pesce, cucinato sia alla griglia che al forno, almeno per una volta settimana, abbassa di circa cinque volte il rischio di contrarre l'Alzheimer.

La ricerca è stata portata a termine dall'Università di Pittsburgh e presentata all'incontro annuale della Radiological Society of Nord America.

Lo studio è stato effettuato su 260 persone ed ha dimostrato che il consumo settimanale di pesce aiuta preservare il volume della materia grigia del cervello.

Gli scienziati hanno mappato i volontari in base al consumo abituale di pesce. Sono stati quindi individuate 163 persone che inserivano nella dieta settimanale almeno una volta pesce al forno o alla griglia.

Successivamente per ogni individuo è stata eseguita una risonanza magnetica volumetrica in 3-D che ha consentito una mappatura del cervello e la misurazione della materia grigia.

I risultati hanno dato chiare indicazioni su un collegamento direttamente proporzionale tra il consumo di pesce al forno e il volume della materia grigia.

In sintesi, chi ha mangiato il prodotto del mare, conservando un maggior volume di sostanza grigia, ha ridotto il rischio di contrarre l'Alzheimer di cinque volte.

Cyrus Raji, coordinatore della ricerca, ha spiegato che si tratta del primo studio che ha evidenziato " una relazione diretta tra consumo di pesce, struttura del cervello e rischio di Alzheimer".

La sostanza o materia grigia, è l'insieme dei corpi dei neuroni presenti nel sistema nervoso centrale ed il pesce, al forno o alla griglia, aiuta i neuroni " rendendoli più grandi e più sani".

Lo studio ha anche rilevato, sempre tra i consumatori settimanali di pesce, una migliore capacità di concentrazione e più elevati livelli di memoria.

Cyrus Raji spiega infine che il consumo di pesce fritto non ha prodotto alcun miglioramento.

Fonte:
http://www.upmc.com/mediarelations/newsreleases/2011/pages/eating-fish-reduces-risk-alzheimers.aspx

Pubblicità no adsense
left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter