Sei qui: Home

Articoli

Trapianti: spot con medici ballerini, polemica su Youtube



Trapianti: spot con medici ballerini, polemica su YoutubeSi tratta di uno spot realizzato dal Reparto Urologia dell'Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari. Medici, infermieri e pazienti che ballano in sala operatoria. Clima di festa e di allegria.

Il video pubblicato su YouTube scatena le proteste su Internet alle quali si aggiunge la richiesta di Francesca Barracciu, vice segretario regionale del Pd, per la revoca del commissario dell'ospedale Brotzu, Antonio Garau.

"Uno spot tarato sulla spazzatura televisiva - dice la Barracciu - e di certo indegno per la più prestigiosa struttura sanitaria della Regione Sardegna''.

Lo spot dura più o meno quattro minuti ed è intitolato "Trapiantiamo la felicità", ma a quanto pare gli utenti di Internet non l'hanno gradito. Infatti su YouTube i commenti al video sono stati disabilitati.

Antonio Garau e il direttore del Dipartimento di patologia renale e trapianto di rene, Mauro Frongia, difendono l'iniziativa sostenendo che il video è stato creato per essere proiettato al termine di un congresso tenutosi a Cagliari proprio sui trapianti di rene, con intenzione di "trasmettere un po' di allegria".

Il videoclip è diventato oggetto di polemiche, ma non mancano anche i commenti positivi come quello di Giampiero Maccioni, Presidente Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi", che spiega come i "commenti positivi provengano dai pazienti, a loro è diretto il messaggio e l'hanno interpretato correttamente".

Il dibattito sembra comunque aperto anche se, come osserva Macchioni, il video ha raggiunto comunque risultato "di far parlare della donazione e del trapianto di organi attraverso il nuovo e moderno mezzo della comunicazione Web favorita dal grande scomparso Steve Jobs".

left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter