Sei qui: Home Salute Dalle foglie di spinaci al tessuto cardiaco

Dalle foglie di spinaci al tessuto cardiaco



Spinaci

Un gruppo di ricercatori del Myocardial Regeneration, laboratorio presso il Massachusetts’s Worcester Polytechnic Institute, sta sviluppando un metodo per utilizzare la rete vascolare presente nelle foglie di spinaci per fornire sangue, ossigeno e sostanze nutritive al fine di far crescere tessuti cardiaci umani.

L’obiettivo che i ricercatori si prefiggono è quello di costruire tessuti umani su larga scala, mentre per ora, secondo quanto i ricercatori hanno pubblicato, l’esperimento ha avuto successo creando piccoli campioni in laboratorio.

Gli scienziati del Worcester Polytechnic Institute, hanno dichiarato che se in questa fase il tessuto creato si rivelerà utile nel trattamento di malattie o lesioni, fornirà loro lo spunto per passare ad una produzione su scala maggiore di questi tessuti.

Per ora si sono avvicinati alla soluzione più difficile di queste sfide, la creazione di un sistema vascolare in grado di fornire il sangue nel nuovo tessuto.

E’ stato difficile ricreare la piccola, ramificazione rete di vasi sanguigni usando tecniche come la stampa 3D.

In un articolo che verrà pubblicato nel prossimo mese di maggio, i ricercatori scrivono sul Journal of Biomaterials che, mentre le piante e gli animali hanno ciascuno diversi modi di trasporto di fluidi e prodotti chimici, la struttura delle parti che lo fanno sono molto simili.

I ricercatori hanno scritto nell’articolo che”lo sviluppo di impianti per ponteggi decellularizzati apre la possibilità di una nuova branca della scienza che indaga il mimetismo tra il vegetale e animale”.

Per creare il tessuto cardiaco, il team ha “spogliato” delle cellule vegetali le foglie di spinaci.

Hanno poi mandato fluidi e microgocce simili alle cellule del sangue umano attraverso i vasi degli spinaci, e hanno poi seminato il tessuto vegetale con cellule umane che sono utilizzate per creare i vasi sanguigni.

La stessa tecnica, secondo i ricercatori, potrà essere usata per far crescere strati di muscoli del cuore sani e sarà utilizzata nel trattamento di pazienti colpiti da attacco cardiaco.

Questa tecnica sarà particolarmente utile perché tali impianti possono essere trovati facilmente e ovunque.

Glenn Gaudette, che è un professore di ingegneria biomedica presso il Worcester Polytechnic Institute e autore dell’articolo, ha spiegato “abbiamo molto lavoro da fare, ma finora questo è molto promettente”, aggiungendo che “adattare le piante abbondanti che gli agricoltori hanno coltivato per migliaia di anni per l'uso in ingegneria dei tessuti, potrebbe risolvere una serie di problemi che fino ad ora avevano fortemente limitato il campo di azione delle ingegneria biomedica".

IN ARGOMENTO:

Correre o camminare veloce per la salute cardiovascolare, cosa è meglio?


left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter