Sei qui: Home Salute Troppo zucchero fa male alla salute come il tabacco

Troppo zucchero fa male alla salute come il tabacco



Zucchero pericoloso come il tabacco

Il monito lanciato come un grido di battaglia da parte del gruppo “Action for Sugar”, composto da esperti e medici americani e inglesi, è forte: lo zucchero nelle nostre diete “è diventato il nuovo tabacco”, e bisogna lottare per convincere l’industria alimentare a tagliare di almeno il 30% la quantità di zucchero contenuta nei vari prodotti alimentari.

Il taglio deve comprendere anche e soprattutto gli alimenti per i bambini e la pubblicità che viene fatta sui prodotti alimentari per l’infanzia.

In Inghilterra oggi un adulto su quattro è obeso, e la percentuale raggiungerà il 60% degli uomini, il 50% delle donne e il 25% dei bambini entro il 2050.

Simon Capewell, professore di epidemiologia alla University of Liverpool, e membro dell’associazione “Action for Sugar”, ha detto che: "Si deve agire in fretta, per cambiare l'atteggiamento di una industria alimentare che pensa ai profitti e non alla salute".

Questa sigla comprende un gruppo trasversale composto da medici, ricercatori, scrittori divulgatori americani ed inglesi, in altre parole un gruppo di intellettuali che da anni sono impegnati in battaglie che mirano a combattere gli scorretti stili di vita a partire dalla propria alimentazione e dalle abitudine delle grandi compagnie che si occupano dell’alimentazione.

Negli anni passati con il loro nome lanciarono la campagna CASH, Consensus Action on Salt and Health, che ebbe grande successo lavorando per ottenere un consenso con l'industria alimentare ed il governo sugli effetti nocivi di una dieta ad alto contenuto di sale, e portare quindi ad una riduzione della quantità negli alimenti trasformati e sale aggiunto alla cottura, e al tavolo.

Oggi di fronte ai dati sull’obesità degli adulti, e soprattutto su quella infantile, la loro associazione si è trasformata in “action for sugar” ed il nuovo gruppo si propone di aiutare le persone a evitare "zuccheri nascosti" e di arrivare al governo ed ai produttori per ridurre l'ingrediente nel corso del tempo.

Essi ritengono che una riduzione del 20% o 30% in tre-cinque anni sia a portata di mano.

Come Cash, “Action for Sugar” fisserà obiettivi per l'industria alimentare come quello di aggiungere meno zucchero un poco alla volta in modo che i consumatori non notino la differenza di gusto.

Hanno anche pubblicato un elenco di prodotti di largo consumo indicando quanto zucchero contiene ciascuno di essi, dai 33 grammi di una bevanda gassata da 33 cl, agli 8 grammi nascosti in una barretta di cioccolato, ai 5 grammi che si assumono, senza rendersene conto, con una colazione a base di latte e cereali.

Per “Action for sugar” il consumo eccessivo di zucchero, che crea una dipendenza, è ormai il “nuovo tabacco”.

Alla loro richiesta si è subito contrapposta la lobby dell’industria alimentare che attraverso la loro organizzazione inglese “Sugar Nutrition”, che si è rifatta ad uno studio dell’OMS in cui si affermava che “il legame tra peso corporeo e diabete dipende dal consumo tropo alto di calorie e non singolarmente dallo zucchero, che di per sé non è pericoloso”.

Per il momento dunque l’allarme dei medici e del gruppo ”action for sugar” sembra essere stato ascoltato, ma la battaglia è solo agli inizi.

IN ARGOMENTO:

Lo zucchero avrebbe effetti sul cervello come una droga, crea dipendenza

Salute, adesso c'è l'allarme zucchero


left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter