Sei qui: Home Posta del cuore Consigli Amore e abbandono: i rimedi

Amore e abbandono: i rimedi



Amore e abbandono, cosa fare?Si definisce "amorologa" in quanto interessata alle relazioni (sociali e personali), ai rapporti sentimentali e alle questioni di genere. Su questi argomenti ha scritto: Ho sposato un narciso, manuale di sopravvivenza per donne innamorate (Castelvecchi 2006) e Le forme dell'addio, effetti collaterali dell'amore (Castelvecchi 2007).
Umberta Telfener
, psicologa clinica e psicoterapeuta della coppia e della famiglia, si occupa di teoria dei sistemi e di teoria della conoscenza da circa trent'anni.
Separarsi da te è come separarsi dalla vita.
Essere privato di te
è come essere privato dell’acqua del cielo.
Salve a te! Separandomi da te, da tanta lealtà, io mi separo da tanta generosità.
al-Isfahani, Il libro dei canti
 

Dalla mania all’ossessione, dal dolore al perdono, il recupero della propria vita passa attraverso il lutto del cuore ed il lutto arriva quando già si sta meglio.

Concedersi un periodo di lutto diventa inevitabile. In questo periodo - che può durare giorni o settimane e a volte mesi, anche anni - va espulso tutto il nostro dolore, è necessario piangere tutte le lacrime di questo mondo, permetterci di soffrire e non considerarci deboli o stupidi a farlo.

Va espressa anche tutta la rabbia che si ha dentro, vanno analizzati eventuali sensi di colpa che si provano per le proprie mancanze e responsabilità, ma sempre con la consapevolezza che l’amore è andato, che non torna, che la fine è inesorabile. Sfogarsi fa bene e permette di scaricare la rabbia.

“La memoria fa quello che vuole con i materiali che le diamo da demolire, sono affari suoi, non dobbiamo ficcare il naso nelle sue faccende” scrive Fred Vergas, pseudonimo della giallista francese xz[1], descrivendo come di un amore a volte non resti nulla, non un eco, non un ricordo né un rimpianto e altre volte invece è presente “questa capacità della memoria di stritolare senza pietà individui e sentimenti…

In mezzo tra sofferenza e oblio ci sono interminabili mesi di trituramento e di frantumazione. Poi un periodo di riflessione. Poi più niente. Non un sussulto, non un battito di ciglia. Qualche ricordo di un altro mondo (pag195)”.

Ci sono dei comportamenti, dei pensieri che ci possono aiutare nel momento in cui stiamo male, ci possono aiutare a sopportare e ad uscire più velocemente dalla sofferenza; vediamoli più da vicino.

LEGGI I SUGGERIMENTI

Amore e abbandono: i rimedi

Aspettare tempo

Accettare che l'amore sia finito

Agire, fare cose

Riflettere sulla relazione

Centrarsi.

Confrontarsi con gli amici

Scrivere per sé, tenere un diario

Ritualizzare la fine

Il lato positivo di un abbandono

 

Sfoglia La posta del cuore, ha cura di Umberta Telfener
Leggi le lettere

 

[1] Fred Vergas, op.cit.
(tratto da Le forme dell’addio, effetti collaterali dell’amore, Castelvecchi, Roma 2007)

Articoli in argomento

Pubblicità no adsense
left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter