Sei qui: Home Cronaca La "legionella" in Tribunale

La "legionella" in Tribunale



Trovata nelle condotte del tribunale civile di Roma la presenza del batterio della Legionella. La legionella fa parte della famiglia dei batteri gram-negativi aerobi di cui sono state identificate più di 50 specie, e di cui la più pericolosa è L. pneumophila.

E’ stata chiamata così perché colpi un gruppo di veterani della American Legion, che erano nell’estate del 1996 ad un convegno presso Filadelfia, causando 221 “legionari” infettati e 34 morti.

Le indagini epidemiologiche in seguito svolte per accertare la causa dell’epidemia, scoprirono un nuovo batterio che venne isolato nell’impianto di condizionamento dell’hotel e che venne chiamato “legionella”.

L’habitat di questo batterio sono gli ambienti acquatici naturali da cui risalgono in quelli artificiali come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, come i serbatoi, le tubature, le fontane e le piscine, dove trovano l’ambiente più favorevole alla proliferazione, per la presenza di condizioni di stagnazione, e la presenza di incrostazioni e sedimenti.

L’infezione si contrae quando un soggetto respira (aereosol) acqua in piccole goccioline contaminate da una sufficiente quantità di batteri.

Quando questi entrano a contatto con i polmoni di soggetti a rischio, insorge l'infezione polmonare.

La maniera adeguata per combatter questa infezione è la “Prevenzione” che si effettua applicando le linee guida per la prevenzione e il controllo della legionellosi, negli impianti idrico sanitari e negli impianti di climatizzazione, approvate dalla Conferenza Permanente Stato/Regioni.

Linee guida che evidentemente non sono state applicate correttamente nei locali del tribunale civile di Roma dove lo scorso 13 novembre, la legionella è stata trovata.

Il presidente della Corte di Appello, Luciano Panzani ha affermato che “La situazione resta al momento sotto controllo, ma il problema, se non viene affrontato e monitorato, può diventare molto serio”.

Gli impianti di condizionamento del Tribunale Civile erano stati, apparentemente, controllati poco tempo fa, quando in seguito all’avvistamento di topi nelle condotte dell’aria, si era provveduto a sanificare i condotti.

La legionella, secondo quanto dichiarato dal Dott. Panzani “è stata trovata nell’impianto di dolcificazione dell’acqua”.

Alcuni di dipendenti del Tribunale sostengono ora che ci sarebbero già stati almeno cinque casi di broncopolmonite probabilmente dovuti alla legionella, ma non c’è al momento alcuna sicurezza.

Per quanto riguarda invece la presenza di topi nel tribunale, nonostante le derattizzazioni, si tratta, secondo Panzani, di un problema conseguente ad “alcuni lavori di sbancamento della collina qui vicino e la presenza di un campo nomadi a pochi passi dagli uffici giudiziari”.

Nei prossimi quaranta giorni si dovrebbero completare le operazioni di bonifica del Tribunale e nel frattempo le porte degli uffici dovranno rimanere sempre aperte, i rubinetti invece chiusi ed alcune udienze saranno necessariamente trasferite.


Pubblicità no adsense
left Siamo un' associazione no profit che si propone di tutelare la salute della donna. Forniamo gratuitamente consulenza telefonica e via email su qualsiasi problema di salute femminile. Siamo all'interno della Casa Internazionale delle Donne di Roma nell'edificio più noto come Buon Pastore del Comune di Roma

Socials Bottom

Iscriviti alla Newsletter